Detrazione materasso ortopedico: ecco quando è possibile come spesa medica

Il materasso ortopedico, certificato come dispositivo medico è generalmente detraibile (come riportato nella circolare 20/E dell’Agenzia delle Entrate in cui vi è l’elenco fornito dal Ministero della Salute con i dispositivi medici, elenco non esaustivo, detraibili). Per poter essere portata in detrazione la spesa del materasso ortopedico non deve essere richiesta da un medico specialista, ma sullo scontrino fiscale o sulla fattura deve risultare in modo chiaro la descrizione del prodotto acquistato ( non basta la dicitura dispositivo medico) e il nominativo con relativo codice fiscale di chi ha sostenuto la spesa.

In definitiva un materasso è un Dispositivo Medico CE in classe 1 quando il sistema di costruzione ha ottenuto la marcatura CE. Pertanto viene considerato Dispositivo Medico ai sensi degli articoli 1 e 2 del D.LGS del 24 febbraio 1997 n°46 e succ. Mod. ed integrazioni, e recepisce la direttiva 93/42/CE Dispositivi Medici. I materassi che sono certificati Dispositivi Medici CE in classe 1 possono usufruire della detrazione del 19%, tale detrazione viene calcolata come fosse un medicinale e viene detratta dalla denuncia redditi relativa all’anno dell’acquisto del materasso. La documentazione che deve rilasciare il rivenditore per la detrazione fiscale è: La fattura intestata al contribuente cui si riferisce la spesa, o scontrino parlante. Tale documento deve riportare descritta la marca, il modello del prodotto con la seguente dicitura: dispositivo medico CE in riferimento alla normativa N.93/42/CEE. Deve riportare inoltre il nome, cognome e codice fiscale del contribuente.

IVA agevolata 4% per gli aventi diritto

Acquisto materasso con legge 104, è possibile pagare con l’IVA al 4% anziché al 22%, analizziamo quali sono i documenti necessari. Possono detrarre la spesa del materasso:

  1. persone con disabilità certificate dalla Commissione medica ai sensi dell’art. 4 della legge 104 del 1992
  2. persone ritenute invalidi da altre Commissioni mediche pubbliche che hanno attestato l’invalidità civile, di guerra e di lavoro.

La documentazione necessaria da produrre all’atto dell’acquisto è la seguente: Copia documento d’identità;

  • Copia Tessera sanitaria
  • Certificato di invalidità attestante il che il cliente è invalido (tipo prima istanza)
  • Certificato rilasciata dall’Asl di competenza attestante l’invalidità di tipo permanente o motoria
  • Verbale della legge 104 attestante l’invalidità
  • Certificato del medico dell’Asl di appartenenza, da dove risulti il collegamento funzionale tra le menomazioni e l’acquisto del bene.

Menu

Whatsapp

Impostazioni